Le più recenti statistiche e tendenze dell'intelligenza artificiale: cosa ci riserva il futuro?

Ultimo aggiornamento il lunedì 4 dicembre 2023

The Newest AI Stats

Al giorno d'oggi sembra che non passi giorno senza che qualcuno scriva un altro articolo o realizzi un video sui principali sviluppi della tecnologia dell'intelligenza artificiale. In effetti, il mercato dell'intelligenza artificiale è cresciuto notevolmente negli ultimi anni e l'argomento è ormai sulla bocca di tutti da un bel po' di tempo.

In questo articolo, grazie a uno studio condotto da Passport Photo Online, esploreremo le più recenti statistiche sull'IA, daremo un'occhiata più da vicino a come le tecnologie dell'IA hanno cambiato e stanno ancora cambiando il panorama aziendale, oltre a guardare al futuro e al suo ulteriore impatto.

Come sta andando il mercato dell'IA?

Dire che il mercato è in piena espansione sarebbe un eufemismo, considerando che la tecnologia AI sta lentamente entrando in ogni ambito della nostra vita e viene incorporata in ogni tipo di dispositivo e software. Nel 2023, l'IA è intorno a noi: le auto a guida autonoma sono già qualcosa di più di un semplice film di fantascienza, assistenti virtuali efficaci e credibili o innumerevoli software che utilizzano la tecnica dell'apprendimento automatico.

I numeri dell'ascesa di questa tecnologia lo dimostrano.

Con un valore di circa 371 miliardi di dollari nel 2021, le cose non possono che migliorare per chi ha investito in queste tecnologie. Si prevede che tra qualche anno, nel 2029, non si parlerà più di valore del mercato in miliardi, ma di trilioni. La cifra esatta di cui stiamo parlando è di 1,3T di dollari, una perfetta testimonianza di quanto sia diventato gargantuesco il mercato dell'IA. Per citare Dewey dell'amato telefilm Malcolm in the Middle, "Il futuro è adesso".

Qual è stato l'impatto dell'IA sulle imprese?

Con il progredire della tecnologia, le capacità dell'IA crescono e diventano non solo più convenienti per innumerevoli aziende, ma anche un nuovo standard. In parte il motivo è che si ritiene che l'IA sia in grado di migliorare la produttività del lavoro di ben il 40%.

La maggior parte dei responsabili IT e di ingegneria (78%) sta già utilizzando l'IA o sta pianificando di farlo per automatizzare il flusso di lavoro. Dopotutto, le sue capacità, come minimo, semplificano notevolmente la vita gestendo compiti che per la mente umana richiederebbero molto tempo e fatica. La sola gestione dei dati è un elemento che conferma che l'IA è un vero e proprio game-changer nel modo in cui le aziende operano e sfruttano le nuove possibilità, per non parlare dell'apprendimento automatico.

AI-adoption-plans.png
Fonte: Passport-Photo.online

I miglioramenti dell'IA hanno cambiato anche il panorama SEO, in quanto hanno permesso ai nostri strumenti di assistervi ancora meglio e di migliorare la vostra ricerca di parole chiave. Qui potete leggere come Accuranker utilizza l'intelligenza artificiale per aiutarvi a determinare l'intento di ricerca.

Al giorno d'oggi, infatti, i professionisti di quasi tutte le nicchie lavorano con l'IA in un modo o nell'altro. La tecnologia si è infiltrata con successo nel mainstream al punto che l'86% dei lavoratori la ritiene normale e niente di straordinario. Ecco quanto ci siamo abituati a trattare con l'IA.

Le applicazioni più diffuse dell'intelligenza artificiale comprendono:

  • Gestione del rischio e delle frodi;
  • Gestione delle minacce alla sicurezza informatica;
  • Miglioramento del processo decisionale;
  • Ulteriori miglioramenti della tecnologia (rilevamento dei pregiudizi, etica dell'IA e spiegabilità).

Vantaggi dell'intelligenza artificiale

Considerando l'ascesa dell'IA negli ultimi anni, le sue dimensioni di mercato e la sua costante presenza nella vita di tutti i giorni, si può affermare che non sarebbe successo se ci fosse stata solo una manciata di vantaggi nella sua implementazione.

Molti uomini e donne d'affari hanno colto l'opportunità di adottare i più recenti progressi tecnologici e l'effetto che stiamo vedendo è che circa il 40% dei dirigenti ritiene che l'IA non solo aiuterà le loro aziende a prosperare, ma anche che trasformerà l'intera organizzazione nel giro di pochi anni.

Le aziende che hanno abbracciato completamente il software alimentato dall'IA e che si sono impegnate nell'adozione dell'IA indicano diversi vantaggi che sottolineano quanto sia stata una svolta per l'azienda:

  • L'86% ha dichiarato che ha contribuito a migliorare l'esperienza dei clienti;
  • Il 75% ha rilevato che l'IA si è rivelata preziosa per migliorare il processo decisionale;
  • Il 75% concorda anche sul fatto che l'implementazione dell'IA è stata utile per innovare prodotti e servizi;
  • il 70% concorda sul fatto che l'IA ha contribuito a ridurre le spese;
  • e il 64% ha attribuito l'aumento della produttività all'impatto della tecnologia AI.

Il quadro che emerge dalle ultime statistiche sull'IA è quindi che la strada per il successo, in quanto proprietari di un'azienda, è quella di immergersi e sfruttare le capacità dell'IA prima che la concorrenza faccia lo stesso. È particolarmente degno di nota il fatto che il primo vantaggio menzionato sia il miglioramento dell'esperienza del cliente, un aspetto che secondo molti dovrebbe essere in cima alle priorità di un'azienda. Conquistate il cliente e siete a posto, giusto?

Esistono tuttavia molti metodi per far crescere la propria attività e salire gradualmente la metaforica scala. Uno strumento di rank tracker di prim'ordine è senza dubbio più che utile, e anche Accuranker può aiutarvi in diversi modi.

Per sottolineare ancora di più quanto sia importante abbracciare la tecnologia AI, secondo lo studio, 3 dirigenti su 4 ritengono che il rifiuto di salire sul carro dell'AI entro i prossimi cinque anni rischia di far fallire definitivamente le loro aziende.

AI e occupazione

Naturalmente, quando si parla di intelligenza artificiale e del suo effetto sul mercato del lavoro, molte persone temono che i robot stiano arrivando per il nostro lavoro. Nella loro immaginazione, vedono una rivoluzione robotica che prenderà il sopravvento e dominerà innumerevoli nicchie, lasciando molti lavoratori senza lavoro.

In realtà, è facile immedesimarsi nei loro timori, considerando che, secondo lo studio, l'intelligenza artificiale sostituirà probabilmente circa 85 milioni di posti di lavoro entro il 2025. Queste statistiche mettono davvero le cose in prospettiva e aiutano a capire che alcuni dei timori sull'avanzamento dell'IA sono piuttosto validi.

Quasi la metà degli intervistati nello studio ritiene che l'IA abbia già iniziato a sottrarre posti di lavoro, ma in definitiva l'impatto dell'IA sul mercato del lavoro potrebbe non essere così disastroso come alcuni potrebbero pensare.

AI-powered-chat.png
Fonte: Passport-Photo.online

Una previsione piuttosto ottimistica è che l'ulteriore automazione creerà anche circa 97 milioni di posti di lavoro, il che rappresenta un buon equilibrio per tutte le posizioni che saranno affidate ai robot anziché agli esseri umani.

Inoltre, anche se a volte ci piace immaginare che un robot possa fare tutto quello che facciamo al lavoro e anche di più, le statistiche dimostrano qualcosa di completamente diverso. Infatti, solo una piccola percentuale di lavori (meno del 5%) potrebbe essere completamente automatizzata.

È probabile che l'ulteriore automazione modifichi anche la natura di alcuni lavori, poiché i leader delle aziende integrano le nuove tecnologie e cercano nuovi dipendenti per i compiti generati dall'integrazione, come ad esempio la manutenzione del software. Ne consegue logicamente che ci aspettiamo che i prossimi anni siano l'era della ristrutturazione per molte aziende che si adattano alle nuove realtà tecnologiche.

Per raggiungere un certo equilibrio e combinare le sorprendenti capacità del moderno software alimentato dall'intelligenza artificiale e della mente umana, i datori di lavoro probabilmente ripenseranno l'elenco delle competenze e dei tratti caratteriali più ricercati. Le tre competenze su cui i candidati dovrebbero concentrarsi sono

  • flessibilità;
  • creatività;
  • pensiero analitico.

Dopo tutto, anche se l'IA è già abbastanza impressionante, ci sono ancora dei limiti a ciò che può fare, e questi limiti sono un'opportunità per i candidati moderni di competere con successo nel mercato del lavoro.

Le nostre impressioni sull'IA

Come abbiamo già detto, alcuni guardano ai progressi della tecnologia AI e si sentono minacciati. La rivoluzione robotica sta per portare via il lavoro, invadere le case e, prima che se ne accorgano, vivere in una matrice. Si può persino sostenere che film come Matrix o Terminator abbiano effettivamente causato dei danni e siano la ragione per cui alcuni temono questo cambiamento.

Tuttavia, non è tutto rose e fiori: la metà degli intervistati nello studio ammette di avere una visione più ottimistica. Un terzo di loro è consapevole di utilizzare già l'IA su base quotidiana e che la parte "infiltrante" è già avvenuta.

Il problema principale dell'integrazione dell'IA nella vita quotidiana, tuttavia, riguarda l'assistenza ai clienti. Quasi il 40% degli intervistati ritiene che l'IA sia intrinsecamente peggiore dei rappresentanti umani del servizio clienti e una percentuale simile (43%) pensa che in futuro avrà un impatto negativo sulla qualità del servizio clienti.

what-people-think-about-AI.png
Fonte: Passport-Photo.online

In definitiva, preferiamo ancora parlare con altre persone, anche in chat, e la stragrande maggioranza (80%) preferisce parlare con una persona piuttosto che con un assistente virtuale.

Quali sono i prossimi sviluppi dell'IA?

È difficile non guardare a tutto ciò che è già stato realizzato nel settore dell'IA e non pensare al futuro. Lo stato attuale della tecnologia ci permette di creare cose straordinarie e di trarre vantaggio da innovazioni rivoluzionarie, come le capacità di apprendimento automatico ulteriormente migliorate.

Il mercato globale dell'IA continuerà senza dubbio a crescere e il raggiungimento di un valore di mezzo trilione entro il prossimo anno è più che realistico. Anche il settore della produzione di veicoli autonomi dovrebbe crescere con esso, superando la barriera del mezzo trilione nel giro di tre anni, per non parlare degli assistenti vocali digitali o di altre tecnologie simili basate sull'IA.

Senza dubbio vedremo anche strumenti SEO sempre più avanzati che vi aiuteranno a ottimizzare il vostro sito web e a rispondere alle nuove sfide SEO di ogni anno. I modi per avere successo nel 2023 probabilmente cambieranno con il passare del tempo, ma con Accuranker al vostro fianco sarete pronti.

Inoltre, uno dei risultati più interessanti dello studio afferma che la maggior parte delle persone (63%) ritiene che l'IA contribuirà a risolvere i problemi della società moderna e ci aiuterà a vivere una vita più soddisfacente. È un altro dato molto positivo e degno di nota che si contrappone al timore che l'IA diventi un problema in futuro.

In sintesi

Si potrebbe affermare che gli ultimi 3-4 anni potrebbero essere riassunti come "l'ascesa dell'IA".

Già un'industria da mille miliardi di dollari che ha lasciato il segno in quasi tutte le aziende, l'intelligenza artificiale si è effettivamente infiltrata nelle nostre vite e, sebbene ci siano ancora timori su cosa ci riserverà il futuro e quali cambiamenti vedremo, è probabile che l'IA dia più di quanto prenda e migliori la nostra qualità di vita.

Preparata e pronta per un'ulteriore crescita e un impatto ancora maggiore sulle nostre vite, l'IA ha ancora molta strada da fare per convincere molti di noi, ma una cosa è certa: c'è molto da aspettarsi.

Michał Laszuk

Articolo di:

Michał Laszuk

Scrittore freelance

Content Writer di PhotoAiD, Michal è anche un viaggiatore esperto e un critico di libri autoproclamato. Desideroso di viaggiare ovunque, purché abbia un buon libro e un paio di cuffie, Michal guarda ora all'Asia dopo aver visto quasi tutto ciò che l'Europa ha da offrire.

Articoli consigliati

AccuRanker introduce gli spazi di lavoro per potenziare il controllo degli accessi

AccuRanker introduce gli spazi di lavoro per potenziare il controllo degli accessi

7 tattiche per condurre una ricerca efficace sulle parole chiave

7 tattiche per condurre una ricerca efficace sulle parole chiave

Ottimizzazione SEO vs. Google Ads per l'e-commerce: Trovare il giusto equilibrio

Ottimizzazione SEO vs. Google Ads per l'e-commerce: Trovare il giusto equilibrio

Aumentate la vostra visibilità
Elevare la propria visibilità, elevare il proprio business

Elevare la propria visibilità, elevare il proprio business

Esplorate il rank tracker più veloce e accurato del mondo per ottenere approfondimenti SEO. Programmate un incontro per scoprire le tattiche di crescita che vi distinguono nel panorama digitale.
Programmare una riunione
Chiudere