Come pianificare le campagne SEO per l'e-commerce nel 2024

Ultimo aggiornamento il martedì 20 febbraio 2024

How to Plan SEO Campaigns for Ecommerce in 2024

Ci sono probabilmente un milione di negozi di e-commerce in più rispetto a un anno fa.

E anche se non tutti i negozi vendono il vostro stesso prodotto, questo non cambia la realtà della competitività del settore.

Il marketing sui social media non può fare molto nel commercio elettronico. La vendita online avviene in un periodo di continui aggiornamenti degli algoritmi dei motori di ricerca, di pubblicità costose e di migliaia di prodotti. Ecco perché le campagne SEO per l'eCommerce sono indispensabili.

Se prima pensavate che la SEO per l'eCommerce fosse solo un'opzione, ripensateci. La ricerca organica nell'eCommerce è una questione di strategia più che di budget e di fidelizzazione dei clienti a lungo termine rispetto agli acquirenti occasionali.

Si tratta di un'attività da monitorare per avere un traffico costante e maggiori entrate commerciali.

Perché la SEO per l'e-commerce è importante nel 2024?

Quante volte, come acquirente, avete controllato la seconda pagina dei risultati di Google o di qualsiasi altro motore di ricerca mentre cercavate un prodotto?

Fammi indovinare: qualche volta una volta? Raramente due volte? Ma mai tre volte?

È così che funziona la maggior parte degli acquirenti. Vogliono comprare qualcosa e vogliono farlo in fretta. A meno che, naturalmente, non si tratti di un prodotto che richiede un investimento, come un televisore o un computer portatile, per il quale si effettuano ricerche approfondite e si valutano anche opzioni offline.

Ma per la maggior parte dei prodotti, i siti web che non rientrano nella top 10 non vengono visitati spesso. Anche per quelli che rientrano nella top ten, i primi cinque ricevono il maggior numero di clic rispetto agli ultimi cinque. La prima pagina dei risultati del motore di ricerca ottiene il 39,8% di tutti i clic delle query di ricerca. E la SEO per l'e-commerce è il modo in cui si lotta per ottenere quella posizione. Uff. Una bella pressione, vero?

Per fortuna, potete affidarvi a una serie di processi di eCommerce SEO che vi aiutano a ottenere la visibilità online a cui ambite.

L'ecommerce SEO è il processo di miglioramento della presenza online e della visibilità del sito di un negozio online o di Shopify nei motori di ricerca e nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca. Queste strategie possono includere la creazione di contenuti orientati alle parole chiave, l'ottimizzazione delle pagine dei prodotti, il blogging e così via.

Strategie per pianificare campagne SEO per l'eCommerce nel 2024

Migliorare la ricerca di parole chiave per l'eCommerce

La ricerca delle parole chiave non è solo il trampolino di lancio della SEO per l'eCommerce, ma di qualsiasi strategia SEO in generale. Le parole chiave guidano la strategia SEO. Tuttavia, la strategia differisce da una tradizionale strategia di ricerca delle parole chiave per l'e-commerce. Questo perché non si tratta solo di parole chiave informative, ma anche commerciali.

Scegliere la parola chiave giusta

Per conoscere le parole chiave, è necessario capire l'intento degli utenti nelle query di ricerca. "Come fare" e "elenchi" sono query informative, mentre i nomi dei prodotti, i termini e le categorie rientrano nelle query transazionali. Cercate di capire quali sono i principali intenti informativi, commerciali e di navigazione. Potete osservare i risultati delle parole chiave dei concorrenti e costruire la vostra strategia in base alle parole chiave correlate.

Strumenti di ricerca delle parole chiave

Siamo nel 2024. Quando si tratta di parole chiave, non si può più giocare a indovinare. Utilizzate gli strumenti di ricerca delle parole chiave. Potete anche controllare le previsioni di completamento automatico di Google e Amazon. Gli strumenti di ricerca delle parole chiave come Semrush facilitano il lavoro di ricerca e analisi delle parole chiave. Vi indicano anche il volume delle parole chiave, le parole chiave dei concorrenti, la posizione in classifica e altre metriche che vi aiutano a decidere quale parola chiave utilizzare.

Ecommerce keyword research

Fonte: Semrush

Monitorare la SEO on-page

La SEO on-page per l'eCommerce consiste nel perfezionare le pagine dei prodotti per consentire ai motori di ricerca di trovarle. Come si può fare? Ottimizzando i seguenti elementi

  • Tag del titolo: Aggiungete la parola chiave principale nel tag H1 del titolo della pagina in modo che possa riflettere i temi della pagina.

  • Ottimizzazione delle immagini: Assicuratevi che la qualità dell'immagine sia eccellente e che abbiate aggiunto una descrizione alt-text per ottimizzare l'immagine nei risultati dei motori di ricerca.

  • Metadati: La meta descrizione può aiutare a migliorare il tasso di clic. Aggiungete le parole chiave necessarie e rispettate il requisito minimo di parole. Non esitate ad aggiungere copie promozionali per dare una spinta, come "spedizione gratuita" e "50% di sconto".

  • L'URL: Includete la vostra parola chiave primaria/secondaria nell'URL. Vi aiuta a distinguervi nelle nicchie competitive.

  • Descrizione del prodotto: Scrivete copie uniche e avvincenti che descrivano nel dettaglio il vostro prodotto per catturare l'interesse e ridurre il contenuto scarno della pagina sul vostro profilo. Ad esempio, se si vendono scarpe, si può parlare di come queste siano in grado di ammortizzare i piedi, di come sia facile indossarle e toglierle e di come si possa sguazzare nel comfort. Nell'esempio che segue, il marchio parla di unione e di incontri amichevoli per promuovere il suo grill a gas.

Product description optimisation

Fonte: Crazyegg

Ottimizzare la struttura del sito web

Un negozio di e-commerce avrà centinaia e migliaia di pagine di prodotti. Ma il modo in cui queste pagine sono strutturate e organizzate avrà un impatto sulla SEO del vostro eCommerce.

Structuring an ecommerce website

Fonte: AccuRanker AccuRanker

L'architettura del sito web si complica ogni volta che si aggiunge una nuova categoria e si aggiunge/rimuove un prodotto. Se la struttura viene compromessa, l'esperienza dell'utente risulta scadente e influisce negativamente sulle prestazioni SEO del sito.

L'ottimizzazione della struttura implica una navigazione più semplice e l'utilizzo delle parole chiave giuste per creare contenuti informativi e aiutare gli utenti a comprendere il prodotto. Ricordate che le pagine dei prodotti eCommerce soffrono di un contenuto scarno.

Per ovviare a questo problema, potete nascondere queste pagine ai motori di ricerca o addirittura aggiungere un blog sotto i dettagli del prodotto. È inoltre possibile aggiungere tag canonici che indicano a Google che un URL è una "versione principale". Google ignora quindi i contenuti duplicati che diluiscono la vostra capacità di posizionamento sui motori di ricerca.

Lavorare sulla SEO tecnica

Effettuate un audit SEO tecnico per verificare se i motori di ricerca sono in grado di individuare facilmente i vostri siti, se la velocità della pagina è ottimizzata e se è ottimizzata per i dispositivi mobili e così via.

Più veloce è il caricamento del vostro negozio, maggiori sono le possibilità che si posizioni in alto nei motori di ricerca. Le pagine web veloci possono fornire un'esperienza utente senza interruzioni, cosa che ogni motore di ricerca preferisce e cerca in un sito web per decidere il suo posizionamento nei motori di ricerca.

Inoltre, il sito risulta più coinvolgente e il traffico organico è maggiore, perché il sito è più facile da scansionare. Alcuni dei modi per ottimizzare la SEO del vostro eCommerce sono:

Invio della Sitemap a Google Search Console: La creazione di una sitemap elimina i problemi di indicizzazione e crawling. Una sitemap contiene un elenco di tutte le pagine del sito e informa Google su quali pagine effettuare il crawling e l'indicizzazione.

HTTPS: i motori di ricerca attribuiscono grande importanza alla sicurezza dei siti web per garantire che agli utenti vengano mostrati risultati affidabili e sicuri per il loro intento di ricerca. Come negozio online, dovete adattarvi a una versione sicura di HTTP che aumenta le probabilità di visualizzare il vostro sito sui motori di ricerca.

Garantire l'ottimizzazione per i dispositivi mobili e la velocità del sito: la maggior parte degli acquirenti di e-commerce fa acquisti dai telefoni. Dovete assicurarvi che il vostro sito sia altrettanto ben reattivo sui dispositivi mobili e che il sito mobile si carichi velocemente. Potete utilizzare strumenti come PageSpeed Insights o Chrome UX report per verificare la velocità della pagina. Un sito web reattivo e un design mobile-friendly vi aiutano a offrire un'esperienza utente eccezionale su schermi di diverse dimensioni.

La maggior parte dei marchi spesso rifiuta le strategie di link-building nell'eCommerce, considerando che per molti marketer è fonte di confusione sapere da dove ottenere i link, come ottenerli e cosa significa per il linking interno. Ma il link-building può dare lo stesso impulso alla SEO dell'eCommerce come ad altri settori.

Google considera il numero di backlink, la loro qualità e la loro rilevanza per valutare la credibilità e l'affidabilità di una pagina. Inoltre, decide l'autorità di una pagina in base al numero di link in entrata e in uscita. Alcuni modi per creare backlink di qualità sono:

Post di ospiti: Potete fare blogger outreach e scrivere e pubblicare articoli sul sito web di qualcun altro nella stessa nicchia del vostro. In cambio, guadagnate backlink e generate traffico dagli articoli scritti.

Un guest post è un modo popolare e legittimo per raggiungere un pubblico più ampio, migliorare il posizionamento nei motori di ricerca e stabilire l'autorità del vostro marchio. Ad esempio, se siete un rivenditore online di abbigliamento femminile, potete rivolgervi a riviste e siti web di moda e bellezza per contribuire con articoli e ottenere un backlink.

Directory di recensioni e prodotti: Inserite il vostro negozio online in più directory. Assicuratevi di aggiungere informazioni aziendali coerenti per ottenere link da citazioni locali e piattaforme di recensioni come Yelp.

Menzioni sulla stampa: Potete sfruttare siti come HARO o siti di PR dove potete contribuire a un contenuto e scrivere comunicati stampa in cambio di un backlink.

Il blogging non va da nessuna parte

Con così tante nuove strade per commercializzare il vostro negozio eCommerce e migliorare il vostro SEO eCommerce, si potrebbe pensare che il blogging passi in secondo piano. Ma questo non potrebbe essere più lontano dalla verità. Le aziende di ecommerce devono colmare il gap formativo allo stesso modo delle loro controparti B2B. Inoltre, il content marketing deve essere una parte dominante della vostra strategia di marketing.

Ad esempio, se siete un negozio online che vende apparecchi elettronici o anche prodotti di bellezza, volete aiutare i potenziali clienti istruendoli sul prodotto, risolvendo i loro problemi, guidandoli su come utilizzare il prodotto, ecc.

I blog con le parole chiave necessarie e i contenuti di qualità sono molto apprezzati da Google. Attraverso il blogging, potete puntare a parole chiave sia a coda lunga che a coda corta. Questo vi aiuta a guadagnare backlink di alta qualità e a portare più traffico organico al vostro sito web.

Conclusione

Sebbene le strategie di SEO per l'eCommerce non siano molto diverse da quelle degli anni passati, è necessario comprendere le dinamiche di mercato e le aspettative dei clienti in continua evoluzione.

Ad esempio, la generazione più giovane avrà un gergo diverso nelle query di ricerca rispetto ai millennial o ai boomers. Identificare l'intento dell'utente, creare i contenuti per il pubblico di oggi e modificare la strategia ogni anno è il modo per ottenere il SEO per l'e-commerce giusto per il 2024.

Tim Robinson

Articolo di:

Tim Robinson

Responsabile marketing digitale

Tim Robinson è Digital Marketing Manager di PACK & SEND, un marchio di oltre 25 anni rispettato nel settore dell'e-commerce, della logistica e delle soluzioni di consegna delle merci. Tim ha 20 anni di esperienza combinata nelle vendite e nel marketing. Logistica, D2C, franchising, pianificazione aziendale e gestione delle operazioni sono le sue competenze principali.

Articoli consigliati

AccuRanker introduce gli spazi di lavoro per potenziare il controllo degli accessi

AccuRanker introduce gli spazi di lavoro per potenziare il controllo degli accessi

7 tattiche per condurre una ricerca efficace sulle parole chiave

7 tattiche per condurre una ricerca efficace sulle parole chiave

Ottimizzazione SEO vs. Google Ads per l'e-commerce: Trovare il giusto equilibrio

Ottimizzazione SEO vs. Google Ads per l'e-commerce: Trovare il giusto equilibrio

Aumentate la vostra visibilità
Elevare la propria visibilità, elevare il proprio business

Elevare la propria visibilità, elevare il proprio business

Esplorate il rank tracker più veloce e accurato del mondo per ottenere approfondimenti SEO. Programmate un incontro per scoprire le tattiche di crescita che vi distinguono nel panorama digitale.
Programmare una riunione
Chiudere