Come creare una strategia di contenuti SEO efficace

Ultimo aggiornamento il mercoledì 16 novembre 2022

How to Create an Effective SEO Content Strategy

Per ogni post pubblicato in un mese, ci si trova di fronte a 70 milioni di altri post, e questo solo su WordPress.

Senza un approccio strategico, guidare il traffico, attrarre lead e generare entrate con i contenuti è impossibile.

Un modo per aumentare le possibilità di successo dei contenuti è utilizzare una strategia di contenuti SEO. Con una strategia di contenuti SEO, potete creare contenuti pertinenti che si posizionano sulle pagine dei motori di ricerca e che portano risultati alla vostra azienda.

In questo articolo scoprirete come integrare la SEO nella vostra strategia di contenuti. Ma prima ancora, come funzionano insieme SEO e strategia dei contenuti?

Come possono collaborare SEO e strategia dei contenuti?

La SEO e la strategia dei contenuti svolgono un ruolo importante nel marketing. Ma ci sono idee sbagliate su come funzionano (singolarmente e insieme). Un buon esempio è che le persone pensano che la SEO sia una strategia di contenuti, ma non è così.

La SEO è un canale di distribuzione dei contenuti come i social media e le e-mail. L'ottimizzazione dei contenuti per i motori di ricerca è un mezzo potente per distribuire i contenuti alle persone giuste.

Circa il 93% delle esperienze online inizia con un motore di ricerca. Per questo motivo, la SEO è un modo efficace per guidare il traffico web e portare gli occhi giusti sul vostro sito.

Tuttavia, la SEO è efficace solo se si dispone di una solida base di contenuti. I motori di ricerca come Google classificano i siti web che pubblicano costantemente contenuti di alta qualità.

Google rilascia costantemente aggiornamenti per garantire che i siti web creino contenuti di alta qualità e valore. Un esempio significativo è l'aggiornamento dei contenuti utili di Google, che premia i contenuti che soddisfano le aspettative dei visitatori.

In breve, avere una strategia di contenuti aiuta a produrre contenuti che attirino l'attenzione del pubblico. Ma ottimizzando i contenuti per i motori di ricerca, avrete la possibilità di portare traffico e contatti di qualità al vostro sito web.

Vantaggi di una strategia di contenuti SEO

Ecco alcuni motivi per cui dovreste investire in una strategia di contenuti SEO:

Favorisce il traffico organico verso il vostro sito

La creazione di contenuti adatti alla ricerca può portare traffico organico al vostro sito web attraverso i risultati di ricerca.

Secondo Internet Live Stats, solo Google elabora più di 3,5 miliardi di ricerche giornaliere e 1,2 trilioni di ricerche all'anno in tutto il mondo. Questo spiega perché un numero sempre maggiore di aziende dà priorità alla SEO, in quanto è un modo efficace per generare traffico.

Un esempio eccellente è Kinsta, una società di hosting WordPress in rapida crescita che ha sfruttato la SEO per aumentare il suo traffico web del 571% in soli 13 mesi.

Benefits of Using an SEO Content Strategy

Aiuta a migliorare il ROI

Ilmarketing dei contenuti richiede tempo, denaro e impegno da parte del team di marketing. Produrre contenuti senza un piano potrebbe portare al fallimento.

Una strategia di contenuti SEO vi aiuta a definire i vostri obiettivi di marketing e il modo in cui intendete realizzarli. In questo modo, potrete allocare meglio le risorse a vostra disposizione. Saprete anche in anticipo su quali forme di contenuti investire (contenuti visivi, audio o scritti) e assegnerete i compiti al vostro team di contenuti.

Aiuta a dimostrare il vostro valore

Contenuti come casi di studio o testimonianze mostrano efficacemente come il vostro prodotto o servizio possa migliorare la vita dei vostri clienti.

Un buon esempio è il modo in cui Float, un software di gestione delle risorse, ha illustrato come il suo cliente Social Chain, un'agenzia globale di social media, utilizza il suo strumento per gestire i flussi di lavoro e le risorse del suo team internazionale in crescita.

Stabilire autorità e fiducia

Creare contenuti che risolvano i problemi del vostro pubblico di riferimento crea fiducia nei suoi confronti e rafforza l'impressione positiva del vostro marchio. È anche un modo eccellente per costruire un'autorità nel vostro settore e posizionare il vostro marchio come un esperto del settore.

Ottenere risultati con una strategia di contenuti SEO passo dopo passo

Questa guida illustra passo dopo passo come creare una strategia di contenuti SEO che porti traffico e contatti al vostro sito web e converta i potenziali clienti in clienti:

Passo 1: Definire gli obiettivi aziendali

La vostra strategia di contenuti SEO deve supportare i vostri obiettivi di marketing e di business.

Ad esempio, se il vostro obiettivo di marketing è quello di acquisire duecento nuovi clienti al mese, la vostra strategia di contenuti SEO dovrà essere fortemente incentrata sulla promozione delle conversioni e sulla spinta dei lead verso l'imbuto di vendita.

Fase 2: identificare il pubblico di riferimento

Capire chi è il vostro pubblico e cosa lo spinge ad agire aiuta a comprendere i suoi punti dolenti e a posizionare i vostri prodotti o servizi in modo da risolverli.

Un modo eccellente per iniziare la ricerca del pubblico è parlare con i clienti esistenti dei loro punti dolenti. Se non potete parlare con i clienti, parlate con il vostro team di vendita o di customer success. Chiedete loro quali sono i principali reclami che sentono dai clienti o le obiezioni di vendita che saltano sempre fuori nelle conversazioni con i potenziali clienti.

Un altro ottimo modo per capire i vostri clienti è utilizzare i dati della funzione demografica e degli interessi di Google Analytics per scoprire informazioni come l'età, il sesso e gli interessi dei vostri clienti.

Anche i canali dei social media come Instagram, Twitter e Facebook offrono informazioni sull'identità dei clienti, sulla loro provenienza e sui loro interessi.

SEO Content Strategy - Identify your target audience

Fase 3: Ricerca e analisi delle parole chiave

La ricerca delle parole chiave vi aiuta a identificare gli argomenti rilevanti e a utilizzare le parole chiave per indirizzare il traffico verso il vostro sito web attraverso la ricerca.

Iniziate la ricerca di parole chiave con un brainstorming di parole chiave di partenza, termini fondamentali che forniscono argomenti correlati a cui volete puntare. Innanzitutto, fate un brainstorming su un elenco di dieci argomenti rilevanti per la vostra attività. Ad esempio, la parola chiave di partenza per un'azienda di software per la gestione del tempo può essere "gestione del tempo" o "registrazione del tempo".

Una volta ottenuto un elenco di argomenti di partenza, inseriteli in uno strumento di ricerca di parole chiave per trovare altre opportunità di parole chiave su cui puntare. Potete anche scoprire nuove parole chiave scoprendo alcune delle parole chiave per le quali i vostri concorrenti si posizionano ai primi posti.

Un altro modo per scegliere le parole chiave giuste è quello di identificare i termini di ricerca utilizzando uno strumento come Keyword Discovery di AccuRanker per i quali siete già posizionati. Tornando all'esempio precedente, potreste scoprire che il vostro blog si posiziona anche per un termine come "time tracking". Puntare su una parola chiave come questa potrebbe mettervi di fronte al pubblico giusto.

Fase 4: Creare cluster di argomenti

La creazione di cluster di argomenti vi permette di migliorare la vostra autorità topica, che può avere un impatto positivo sulle vostre prestazioni SEO. Si tratta inoltre di una strategia efficace per trattenere i lettori sul vostro sito più a lungo, perché cliccano sulle pagine correlate.

I cluster di argomenti sono costituiti da tre componenti principali:

  • Contenuto principale - un argomento centrale
  • Cluster di argomenti - sottoargomenti ristretti rilevanti per il contenuto del pilastro
  • Interlink - link interni che aiutano i lettori (e i robot dei motori di ricerca) a navigare tra questi sottoargomenti.

Per costruire un cluster di argomenti, iniziate a trovare un argomento centrale per la vostra pagina pilastro. Considerate un argomento che un solo contenuto non può trattare in modo approfondito. Ad esempio, la "gestione del tempo".

Quindi suddividetelo in diversi sottoargomenti. Ad esempio, la gestione del tempo può avere sotto-argomenti come:

  • Che cos'è la gestione del tempo?
  • Capacità di gestione del tempo
  • Come gestire meglio il tempo
  • Capacità di gestione del tempo
  • Software per la gestione del tempo
  • Strategie di gestione del tempo
  • Come migliorare la gestione del tempo
  • Tecniche di gestione del tempo

Potete memorizzarli in un foglio di calcolo e collegarli tra loro man mano che scrivete ogni articolo.

Assicuratevi di scegliere come argomento principale una parola chiave pertinente al vostro prodotto, con un volume di ricerca elevato e una difficoltà media (dipende dal posizionamento del vostro dominio).

SEO Content Strategy - Build topic clusters

Fase 5: Creare un calendario dei contenuti

Un calendario dei contenuti (o calendario editoriale) è un programma dettagliato che delinea il vostro piano di contenuti per un determinato periodo. Può aiutarvi a rimanere coordinati e organizzati durante il processo di marketing, fornendo una posizione centrale per la collaborazione tra i membri del team.

Per creare il calendario dei contenuti

  • Scegliete uno strumento: Può trattarsi di un calendario come Google Calendar o di un project planner come Notion o di un calendario dei contenuti dedicato come [Coschedule](https://coschedule.com/).
  • Elencare le idee di contenuto: Potete suddividere i contenuti pianificati per tipologia. Ad esempio, post sul blog, white paper, landing page, ecc.
  • Scegliete una frequenza: Con quale frequenza pubblicherete? Settimanalmente, bisettimanalmente o mensilmente? Scegliete una frequenza di pubblicazione che corrisponda alle dimensioni e alle capacità del vostro team.
  • Pianificate le sottoattività: Tracciate una mappa di tutte le attività necessarie per creare con successo i vostri contenuti. Ad esempio, un post di un blog può essere suddiviso in varie fasi, come la creazione di un brief, la stesura, l'editing, la creazione di immagini e la pubblicazione. Assegnate una data di scadenza a ciascuno di questi compiti.
  • Assegnate i compiti: Assegnate a ciascun membro del team il lavoro che deve svolgere. Potete etichettarli all'interno degli strumenti o inviare loro messaggi su Slack.

Ibacklink sono un voto di fiducia da parte di altri siti web e segnalano ai motori di ricerca che il vostro sito contiene informazioni di valore.

Esistono diversi modi per approcciare la creazione di link, ma qui ne illustreremo tre:

Creare risorse linkabili come case study, infografiche e report. Un buon esempio è il rapporto di Buffer " State of Remote Work 2021".

Fare un link building outreach, che è più complesso. La link building outreach prevede l'invio di e-mail e messaggi a siti della vostra nicchia per ottenere un link ai vostri contenuti sul loro sito web.

Fare guest posting su blog di grande autorevolezza nel vostro settore, in cui linkate pagine specifiche del vostro sito web.

Aggiornare e rinfrescare i contenuti esistenti

Dopo qualche tempo, i contenuti esistenti possono diventare obsoleti. Questo può influire sulle prestazioni nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca.

Aggiornando regolarmente i contenuti, si evita il decadimento dei contenuti e si forniscono informazioni pertinenti ai lettori. Per trovare le pagine che devono essere aggiornate, cercate le risorse di contenuto che sono scese di posizione utilizzando il vostro strumento SEO.

Una volta individuate queste pagine, procedete come segue per aggiornarle:

  • Aggiornare le informazioni obsolete
  • Eliminare le sezioni non pertinenti
  • Rispondere al giusto intento di ricerca
  • aggiungere nuove sezioni/paragrafi (se necessario)
  • Aggiornare i titoli e i metadati della pagina

Strategia dei contenuti SEO con AccuRanker

AccuRanker può aiutarvi a creare una strategia di contenuti SEO. Un prodotto che vi fornisce dati on-demand sul vostro andamento nelle SERP, vi aiuterà anche a capire quale caratteristica delle SERP sta portando traffico al vostro sito web. Un passo nella giusta direzione per la strategia dei contenuti SEO.

Iniziate oggi stesso ad aumentare il vostro traffico organico con AccuRanker.

Registratevi ora per una prova gratuita di 14 giorni

Bo Ekkelund

Articolo di:

Bo Ekkelund

Direttore marketing di AccuRanker

In qualità di Chief Marketing Officer di AccuRanker, Bo è responsabile di tutti gli aspetti del marketing di AccuRanker, compresa la definizione e l'attuazione della strategia di marketing e del branding dell'azienda a livello mondiale. Esperto di marketing con oltre 20 anni di esperienza nel marketing del software, Bo ha un'esperienza sia diretta che strategica con tutte le principali tattiche e tecnologie di marketing.

Articoli consigliati

AccuRanker introduce gli spazi di lavoro per potenziare il controllo degli accessi

AccuRanker introduce gli spazi di lavoro per potenziare il controllo degli accessi

7 tattiche per condurre una ricerca efficace sulle parole chiave

7 tattiche per condurre una ricerca efficace sulle parole chiave

Ottimizzazione SEO vs. Google Ads per l'e-commerce: Trovare il giusto equilibrio

Ottimizzazione SEO vs. Google Ads per l'e-commerce: Trovare il giusto equilibrio

Aumentate la vostra visibilità
Elevare la propria visibilità, elevare il proprio business

Elevare la propria visibilità, elevare il proprio business

Esplorate il rank tracker più veloce e accurato del mondo per ottenere approfondimenti SEO. Programmate un incontro per scoprire le tattiche di crescita che vi distinguono nel panorama digitale.
Programmare una riunione
Chiudere